Supporto nella regolazione del potenziale d’azione: muscolare, cardiaco, del sistema nervoso e gastrointestinale

Introduzione
Stanchezza e affaticamento cronico, perdita di forza, crampi, fibromialgie, aritmie, scarsa digeribilità e svuotamento gastrico, alvo alterno, disturbi dell’umore, irritabilità, “bipolarismo funzionale” sono alcuni dei sintomi vaghi (MUS) che il nostro fisico può manifestare quando la trasmissione degli impulsi nervosi viene alterata a causa di variazioni nelle concentrazioni ioniche.
In particolare, le alterazioni che riguardano potassio e magnesio sono determinanti nel causare squilibri nella conduzione nervosa che si possono manifestare con sintomatologie a carico degli apparati muscolare, cardiaco, nervoso e gastro-intestinale.

Il potassio è un elettrolita di cui l’organismo necessita per svolgere una serie di funzioni tra cui la regolazione dell’equilibrio idroelettrolitico, la trasmissione nervosa, la conversione dello zucchero nel sangue in glicogeno (Gly) e la sintesi delle proteine, mentre il magnesio è indispensabile per numerose attività tra cui le reazioni enzimatiche, il mantenimento dell’equilibrio elettrolitico, il metabolismo energetico e la proliferazione cellulare.

I due minerali sono importanti sia quando vengono visti singolarmente sia quando vengono analizzati insieme. Esiste una relazione tra le loro concentrazioni: numerosi studi evidenziano che a un deficit di magnesio si lega una carenza di potassio29 e che isolati disturbi dell’equilibrio del potassio non producono alterazioni dell’omeostasi del magnesio mentre la deplezione di magnesio produce una secondaria deplezione di potassio.
Il Ratio K/Mg (BIA-ACC) rappresenta il rapporto tra i due ioni ed è un indicatore prognostico della capacità funzionale dei potenziali d’azione: tanto più il suo valore si discosta per difetto da 4,8 (valore ideale del Melcalin MgK, che rappresenta la massima attivazione dei potenziali d’azione) tanto più sarà alterato il potenziale di membrana e quindi la generazione dei potenziali d’azione nei tessuti eccitabili.

Ripristinare o mantenere il corretto rapporto potassio/magnesio è pertanto essenziale per mantenere i valori di polarizzazione di membrana entro i limiti fisiologici e quindi per non alterare i potenziali d’azione la cui variazione si manifesta con MUS a carico dei tessuti eccitabili (muscolare, cardiaco, gastro-intestinale e nervoso)…

Continua a leggere la pubblicazione …

Indicazioni rapide per l’uso – linea Melcalin